venerdì 24 novembre 2017

La fuga di Ciccillo a Mileto

La fuga di Ciccillo a Mileto

Autore: Tike.news Redazione/sabato 5 agosto 2017/Categorie: FATTI, PERSONE_

L'Uomo di Altamura, il piu' antico esemplare di scheletro umano completo mai ritrovato, per tutti ormai "Ciccillo", e' scappato dalla grotta di Lamalunga. Ha saputo che un gruppetto di sedicenti studiosi sarebbe andato a trovarlo ed è fuggito

 

di Lucia Casamassima

Valuta questo articolo:
4.7
Numero di visite (4790),Commenti (0)
Forse non ci credera' nessuno, ma l'Uomo di Altamura, il piu' antico esemplare di scheletro umano completo mai ritrovato, per tutti ormai "Ciccillo", e' scappato dalla grotta di Lamalunga. Ha saputo che un gruppetto di sedicenti studiosi sarebbe andato a trovarlo per valutarne la decapitazione, a fini di studio si capisce, ed è fuggito. Si sarà probabilmente imbarcato a Brindisi, perché ce lo siamo ritrovato davanti a Mileto, Turchia, nel meraviglioso ma trasandato teatro, prima greco e poi romano.

Forse non ci crediamo nemmeno noi che quello che abbiamo incontrato sia proprio l'esemplare neanderthaliano di 120 o 150 mila anni fa. Ma se non era lui, di sicuro era il suo spirito che ci ha raggiunti sulle sponde del mar Egeo. E ci ha spiegato di essere scappato per non essere decapitato.Sono 24 anni che Ciccillo è stato scoperto in un budello dell'altopiano delle Murge, ma nonostante le valanghe di chiacchiere, per lui nessuno ha mai fatto nulla: sindaci, governatori, presidenti, ministri, governi e opposizioni.

Ciccillo, a Mileto, ci ha detto una cosa semplice: se mi candidassero nella lista del patrimonio mondiale dell'umanità dell'Unesco sarei tutelato per i prossimi centomila anni, e a nessuno verrebbe in mente di spostarmi da Lamalunga o di tagliarmi la testa, sempre a fini di studio si capisce. Noi condividiamo la speranza di Ciccillo e dopo averlo sentito parlare, lui o il suo spirito che fosse, abbiamo capito che è venuto a trovarci a Mileto perché anche Mileto, il suo teatro, è trascurato. E, a differenza del non lontano teatro romano di Efeso (e della biblioteca di Celso e del tempio di Adriano, e tanto altro ancora), che fa parte del patrimonio Unesco, il teatro di Mileto non ne fa parte e non potrà mai farne parte se continua a versare nelle attuali condizioni.

L'unica possibilità di salvezza per Ciccillo quindi è l'Unesco, è candidarlo per il patrimonio mondiale dell'umanità. Per tagliargli la testa, a fini di studio si capisce, basterebbe un Robespierre qualsiasi, non serve l'attivismo spregiudicato di questo o quel docente, di questo o quello "scienziato", o soprintendente, o pseudo esperto. 

Come non serve raccontare che sia "scientifica" la ricostruzione dell'Uomo di Altamura fatta da due paleoartisti olandesi e ora in mostra nel museo della non ridente città pugliese. Quella ricostruzione e' appunto "artistica", frutto della fantasia, poiché le parti molli del corpo umano non possono essere "ricostruite" così come si può fare con lo scheletro. E quindi il pupazzo disneyano non puo' essere venduto come "ricostruzioni scientifica". E poi è brutto. Mamma mia quanto è brutto. Aveva ragione Ciccillo, l'altro giorno a Mileto, a lamentarsene: quello lì, ha detto, non sono io, forse è un parente di chi lo ha fatto o di chi lo ha voluto.

Please login or register to post comments.

Il tuo nome
La tua email
Soggetto
Aggiungi un tuo messaggio...
x

Articoli in evidenza

Redazione

Direttore Responsabile
Lucia Casamassima 

Reg. Trib. di Bari
Num. R.G. 3219/2015
Reg. Trib. di Matera
Num. R.G. 3/2017

Perché Tike.news

Raccontare, approfondire, capire ciò che accade intorno a noi. Con le parole e con le immagini. Ma soprattutto con la testa, e anche con il cuore. Questo è l'obiettivo, semplice e grandioso, di questo giornale.

Tike Media srl

Società editoriale, detentrice del marchio e prodotto tike, tike.news.

Capitale Sociale 20.000 € i.v.
P.IVA IT 07783420727
REA: 581429 - BARI
REA: 90668 – MATERA
[email protected]


Resta informato,
seguici sui social network!
Copyright 2017 by Tike Media srl Termini Di Utilizzo Privacy